Obiettivo 2:  Proporre adattamento della disciplina della privacy alla normativa del commercio elettronico

L’Associazione ritiene sia utile sottoporre all’Autorità Garante alcune proposte di modifica all'attuale impianto di regolamentazione della materia, al fine di agevolare gli operatori dell'e-Commerce.

Basti pensare che in Italia è possibile che un call center chiami ripetutamente potenziali clienti privati per promuovere, senza alcuna autorizzazione, nuovi contratti telefonici, elettrici, etc. Analogamente, mentre aziende con sede all’estero promuovono i propri prodotti direttamente attraverso l’invio di e-mail senza alcun limite regolamentare, gli operatori dell’e-Commerce italiani vengono vessati da numerose disposizioni e vincoli fortemente penalizzanti per l’esercizio della propria attività.

Occorre tutelare il lavoro delle aziende italiane di e-Commerce e ciò può essere realizzato anche attraverso la promozione di interventi ad hoc in materia di Privacy.

 

Azioni

Proporre misure di semplificazione in relazione all’attività di promozione via e-mail e, più in generale, semplificare la normativa in materia di Privacy.

Status

Le proposte di cui sopra sono state sottoposte a talune figure istituzionali di riferimento che potranno sostenere nelle sedi opportune le nostre iniziative.